Giro del Lago di Serraia
Il sito della gente dell
Giro del Lago di Serraia

Passeggiate fotografata e descritta da Andrea Nardon (autore e webmaster del sito www.AltopianodiPine.com)

Descrizione:Il classico giro intorno al lago di Serraia a Baselga di Pinè.

 Apri la passeggiata Giro del Lago di Serraia con Google Earth.  Apri in Google Earth la passeggiata Giro del Lago di Serraia
Tempo di percorrenza:A piedi
1 ora
In bici
25 minuti
Lunghezza:4,0 km
Cartina del classico giro del Lago di Serraia a Baselga di Pinè [images/cartina_girolagoserraia.gif]


Classico giro del Lago di Serraia. Nella cartina semplificata si può visionare il percorso con partenza da Via Roma a Baselga di Pinè.


Incrocio SP83 e strada interna lago Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia1.jpg]


Si prosegue per la strada che costeggia il lago.


Strada e parco giochi lungo il lago di Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia2.jpg]


Si prosegue costeggiando il lago della Serraia (sulla strada principale per le bici, all'interno del parco giochi se a piedi)


Lungolago di Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia3.jpg]


Dopo qualche centinaio di metri si arriva ad un bivio e si prosegue per la strada principale (a sinistra)


Bivio per Lido (a sinistra) e Miola (a destra) [fotopercorsi/strada_lagoserraia4.jpg]


A sinistra si prosegue per il giro dei due laghi, a destra si può raggiungere (in questa direzione solo a piedi) Miola (stadio del Ghiaccio) e Faida


Lungolago di Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia5.jpg]


Si prosegue costeggiando il lago. In fondo si può notare il Lido (sulla sinistra) ed il bar Piccolo Paradiso (sulla destra).


Lungolago di Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia6.jpg]


Superato il Lido si entra nella zona più tranquilla del Lago della Serraia, un percorso ciclo/pedonale.


Area verde Lago della Serraia [fotopercorsi/areaverde_lagoserraia.jpg]


Pochi metri più avanti è disponibile un prato ove sdraiarsi per prendere il sole.


Lungolago di Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia7.jpg]


La strada prosegue. A sinistra il Lago della Serraia e a destra i verdi boschi delle pendici di Costalta


Lungolago di Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia8.jpg]


Verso la fine del Lago della Serraia si incontra la stazione di pompaggio delle acque per riempire il Lago delle Piazze e sfruttare quindi l'acqua a scopo idroelettrico.


Biotopo di Sternigo [fotopercorsi/biotoposternigo.jpg]


Superata la stazione di pompaggio si entra nell'area protetta del Biotopo di Sternigo.


Panchina nei pressi della pista ciclabile e pedonabile del Lago di Serraia [fotopercorsi/panchina_lungolagoserraia1.jpg]


Di tanto in tanto è presente qualche panchina lungo il percorso, dove riposarsi un po'.


Lungolago di Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraia9.jpg]


Proseguendo il percorso, si giunge ad un incrocio: si svolta a sinistra per percorrere l'altro lato del Lago di Serraia.


Bivio per ritornare a Baselga (sinistra) o continuare il percorso al Lago delle Piazze (diritto) [fotopercorsi/strada_lagoserraia10.jpg]


Se si andasse diritti si arriverebbe al Lago delle Piazze.


 [fotopercorsi/strada_lagoserraia11.jpg]


Si prosegue


 [fotopercorsi/strada_lagoserraiab1.jpg]


Al secondo incrocio si prende la strada di sinistra (pianeggiante)


 [fotopercorsi/strada_lagoserraiab2.jpg]


Si prosegue per questa strada.


Fontana di Sternigo al Lago [fotopercorsi/fontana_sternigoallago.jpg]


Fontana di Sternigo al lago


 [fotopercorsi/strada_lagoserraiab3.jpg]


Si prosegue sempre lungo la strada


 [fotopercorsi/strada_lagoserraiab6.jpg]


Verso il lago si incontrano delle spiaggie attrezzate


Servizi pubblici e doccie della spiaggia Alberon del Lago di Serraia [fotopercorsi/servizi_lagoserraia.jpg]


I servizi pubblici delle spiagge con possiblità di fare una doccia.


 [fotopercorsi/strada_lagoserraiab8.jpg]


Si prosegue sempre per la strada


Parcheggio Lago della Serraia [fotopercorsi/strada_lagoserraiab9.jpg]


Si giunge così ad un piccolo parcheggio.


Viale Serraia [fotopercorsi/strada_vialeserraia1b.jpg]


Superato il parcheggio si prosegue tenendosi sulla corsia di destra se si è in bici


Viale Serraia [fotopercorsi/strada_vialeserraia1c.jpg]


Si prosegue sulla corsia di sinistra se si è a piedi


Viale Serraia [fotopercorsi/strada_vialeserraia1d.jpg]


Si arriva a un altro parcheggio: a sinistra se si è a piedi, a destra se si è in bici


Viale Serraia [fotopercorsi/strada_vialeserraia3b.jpg]


Se si è in bici a questo punto ci si immette sulla strada provinciale


Viale Serraia [fotopercorsi/strada_vialeserraia4.jpg]


E superata la curva ci si ritrova al punto di partenza, pronti per rifare un altro gio dei due laghi.


P
22119 visite a questa pagina

- Contenuto sponsorizzato -

Per rimanere aggiornato sugli eventi, clicca "Mi piace" sulla pagina Altopiano di Pine nel cuore del Trentino (pagina ufficiale del sito) e sulla pagina I Love Piné (eventi dell'Altopiano di Piné):



La riproduzione di fotografie, immagini, testi e altro materiale di proprietà intellettuale di Andrea Nardon presenti in questa pagina e messi a disposizione gratuitamente, è consentita purchè venga citata la fonte: www.altopianodipine.com. Tale concessione non vale per il materiale gentilmente donato o messo a disposizione da altri autori.


- I commenti/saluti dei visitatori -



Enrico 15/08/2006
Semplice ma bellissima l'idea di mettere le foto a spiegare l'itinerario
Non so se anche il resto del sito è così ma adesso me lo vado a vedere
Grazie e buon lavoro


Egon 25/07/2007
Ci dispiace molto dirlo, la passeggiata sará anche bella, peró é vietato portare il cane.Purtroppo non ci torneremo piú, perché noi le nostre vacanze le trascorriamo ANCHE CON IL NOSTRO CANE.
Saluti da un gruppo di turisti delusi!

Andrea Nardon - Tressilla   25/07/2007
Dove ha visto divieti di portare il cane in questo percorso? Perchè non vi è nessun divieto di questo tipo, se non nel solo parco giochi dedicato ai bambini per questioni di igiene, così come in tutti i parchi giochi oltre che nei negozi di alimentari. Era questo il divieto al quale si riferisce? Ma nella sua città i cani possono entrare nei parchi giochi dei bambini? Spero proprio di no... me lo auguro per la salute dei bambini...
In tutto il resto del territorio i cani sono ben accetti (naturalmente al guinzaglio prima di tutto per rispetto delle altre persone che possono non gradire animali festosi che lasciano tracce di terra e altro sui vestiti).
Ci sono anche molti alberghi dove gli animali di piccola taglia sono bene accetti. Ricordo comunque che esistono dei regolamenti comunali che obbligano i proprietari a pulire le defecazioni degli animali (e questo non sempre accade).
Spero quindi si sia trattato solo di un equivoco.

Andrea Nardon - Tressilla   13/06/2008
Aggiornate alcune foto - giugno 2008 - per mantenere attuale e sempre aggiornato il percorso.

Giovanni 20/06/2008
Devo rivolgerti i complimenti per il sito, abito a Trento da due anni e spesso quando vado per sentieri non trovo la strada suggerita in internet o da amici per carenza di segnaletica, il che ad esempio quand'ero in Alto Adige non mi accadeva. Le dettagliate informazioni che fornisci sono fantastiche.
Ti invito tuttavia a rivedere le tue posizioni sui cani: il divieto in alcuni parchi c'è e va rispettato, ma quanto all'igiene...non si è mai visto un bambino ammalarsi per aver giocato in un posto frequentato da cani. Piuttosto, è più facile che i bambini si ammalino perchè vengono tenuti in ambiente eccessivamente protetto. Piuttosto, è la maleducazione dei proprietari (leggi cacche) che rendono necessari certi divieti altrimenti non necessari neanche nei parchi per bambini. Spero anche io che i divieti per le strade non ci siano, ed in effetti ci credo poco.

Andrea Nardon - Tressilla   21/06/2008
Grazie dei complimenti. Per quanto riguarda la questione cani, sono d'accordo che i divieti servono per i padroni maleducati e che se ci fosse senso civile e buona educazione non sarebbero necessari. Resto comunque convinto che lasciare defecare i cani dove giocano i bambini (che notoriamente si mettono le mani in bocca) non è sicuramente l'ideale per la salute degli stessi bambini. Certo non devono vivere in un ambiente sterile proprio perchè così si creano gli anticorpi... ma neppure l'esatto contrario.


Stefano - Roma   03/04/2009
ciao Andrea..sono rimasto affascinato dal tuo sito..proprio bello ed intelligente..dopo 2 anni che vado in villeggiatura a Folgaria ho deciso di venire a Baselga di Pinè,spero che sia bello come dicono..io come hobbj dipingo e sono sempre alla ricerca di idee da tramutare in quadri..sono anche appassionato della Grande Guerra..da quelle parti ho visto tanti posti le lo ricordano..(ci sono luoghi anche da voi??) spero almeno di trovare alcuni libri interessanti che ne parlano da voi..a vrei voluto vedere un pò di foto del paese..ma non inporta spero di vederli con i miei occhi.ti saluto Stefano.

Luigi Tomassi - Roma   15/11/2009
Ho visto il vostro sito spinto daun mio amico di Pinè, per altro fatto molto bene, mi sono innamorato dei vostri sentieri per passeggiare sui laghetti che immagino tranquilli e riposanti. Verrò presto a trovavi. Luigi Tomassi



- Lascia un tuo commento/saluto -
Nome:


Luogo/località: (FACOLTATIVO)


Commento:

Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
ANT76RTY9