Fonderie Preistoriche - Area Archeologica Acqua Fredda
Passo del Redebus 19 ottobre 2008

Domenica 19 ottobre 2008 è stata inaugurata la struttura realizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Provincia Autonoma di Trento che consente di studiare e proteggere i Forni fusori presenti in località Acqua Fredda a poche centinaia di metri dal Passo del Redebus. I forni fusori presenti sono 9 ed erano utilizzati nell' Età del Bronzo (dal 13° al 10° secolo a.C.) per la fusione di minerali di rame ridotti in piccoli frammenti da una macina ritrovata anche essa nelle vicinanze.



Area Archeologica Acqua Fredda
Area Archeologica Acqua Fredda

Gianni Ciurletti Responsabile  Soprintendenza per i Beni Archeologici
Gianni Ciurletti Responsabile Soprintendenza per i Beni Archeologici

La numerosa gente presente all'inagurazione dell'Area Archeologica Acqua Fredda
La numerosa gente presente all'apertura dell'Area Archeologica Acqua Fredda

Il Balletto Folk di Bedollo
Il Balletto Folk di Bedollo

Coro Abete Rosso diretto da Carla Mosca
Coro Abete Rosso diretto da Carla Mosca

Dimostrazione del funzionamento dei forni fusori
Dimostrazione del funzionamento dei forni fusori

Acqua Fredda sito Archeologico
Acqua Fredda sito Archeologico

Margherita Cogo (vicepresidente Giunta provinciale) Gianni Ciurletti (Responsabile Soprintendenza per Beni Archeologici) Carla Mosca (maestra Coro Abete Rosso), Giorgio Andreatta (presidente Coro Abete Rosso) e Balletto Folk di Bedollo
Margherita Cogo (vicepresidente Giunta provinciale) Gianni Ciurletti (Responsabile Soprintendenza per Beni Archeologici)
Carla Mosca (maestra Coro Abete Rosso), Giorgio Andreatta (presidente Coro Abete Rosso) e Balletto Folk di Bedollo


P
2901 visite a questa pagina

- Contenuto sponsorizzato -

Per rimanere aggiornato sugli eventi, clicca "Mi piace" sulla pagina Altopiano di Pine nel cuore del Trentino (pagina ufficiale del sito) e sulla pagina I Love Piné (eventi dell'Altopiano di Piné):



La riproduzione di fotografie, immagini, testi e altro materiale di proprietà intellettuale di Andrea Nardon presenti in questa pagina e messi a disposizione gratuitamente, è consentita purchè venga citata la fonte: www.altopianodipine.com o Andrea Nardon. Tale concessione non vale per il materiale gentilmente donato o messo a disposizione da altri autori.


- I commenti/saluti dei visitatori -



Andrea Nardon - Tressilla   19/10/2008
Moltissime le persone presenti all'apertura di questa nuova struttura realizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Provincia Autonoma di Trento per preservare ed illustrare i forni fusori della tarda età del Bronzo.

Giorgio Andreatta - BEDOLLO   20/10/2008
Andrea sei sempre puntuale e veramente forte nel cogliere gli avvenimenti storici sul nostro Altopiano.Complimenti!!!

mattia boschini - baselga   20/10/2008
bravissimo come al solito, ieri putroppo non ero in zona per questo importante avvenimento, da anni si vedeva quel telo che copriva quei reperti di storia della nostra valle ora finalmente tutti possono apprendere e scoprire ciò di quello che accadeva nel passato sulle nostre montagne, grazie Andrea per queste testimonianze che doni a tutti noi

Ernesto Peterlana ( Brasile ) - Nova Roma do Sul - RS   20/10/2008
Come sempre,anche dal lontano Brasile,si puó vedere e seguire con interesse tutti gli avvenimenti di Piné, e grazie a te Andrea, anche vedere le scoperte archologiche che da tempo si sentiva parlare. Quanto piacere vedere poi il Coro Abete Rosso, con il suo Presidente e mio grande amico e un poco anche parente, Giorgio A. A tutti, saluti nostalgici.

Jismanee - Città del Capo   22/10/2008
Buonos dìas! Qué es esta manifestaciòn italiana?
Adiòs hasta pronto
Città del capo
Jismanee

Andrea Nardon - Tressilla   24/10/2008
Grazie delle belle parole
Cerco solo di testimoniare con delle foto quello che accade sul nostro Altopiano di Pinè, frutto dell'impegno di tante persone che hanno nel cuore la propria valle.

Fausto - Baselga di Pinè   28/10/2008
Come sempre bravissimo Andrea ... mi permetto comunque di segnalare il seguente link http://www.uffstampa.provincia.tn.it/csw/c_stampa.nsf/da30aff456bf716ac125661a00277281/7acb22ad59239a2dc12574ed003b7250?OpenDocument ... dove lascio ai lettori le opportune conclusioni.

Ciao a tutti

02/11/2008




- Lascia un tuo commento/saluto -
Nome:


Luogo/località: (FACOLTATIVO)


Commento:

Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
ANT76RTY9



Altopiano di Pinè - il sito della Gente di Pinè - www.altopianodipine.com