In ricordo di Padre Giulio Ioriatti
Fai della Paganella 1 maggio 2008

Il 1 maggio 2008 una delegazione di Sternigo guidata da don Giovanni Avi si è recata a Fai della Paganella sul luogo dove un anno fa è tragicamente scomparso Padre Giulio Ioriatti per ricordare la sua figura con una celebrazione religiosa voluta dagli Alpini del Gruppo di Mezzolombardo dei quali Padre Giulio era il cappellano.


Sul sentiero Le Scalette di Fai della Paganella - foto Bruno Ioriatti
Sul sentiero Le Scalette di Fai della Paganella - foto Bruno Ioriatti


Il luogo della tragedia - foto Bruno Ioriatti
Il luogo della tragedia - foto Bruno Ioriatti


Un momento della celebrazione religiosa - foto Bruno Ioriatti
Un momento della celebrazione religiosa - foto Bruno Ioriatti


La targa a ricordo di Padre Giulio Ioriatti - foto Bruno Ioriatti
La targa a ricordo di Padre Giulio Ioriatti - foto Bruno Ioriatti


Un momento della Messa concelebrata anche da don Giovanni Avi - foto Bruno Ioriatti
Un momento della Messa concelebrata anche da don Giovanni Avi - foto Bruno Ioriatti


P
1994 visite a questa pagina

- Contenuto sponsorizzato -

Per rimanere aggiornato sugli eventi, clicca "Mi piace" sulla pagina Altopiano di Pine nel cuore del Trentino (pagina ufficiale del sito) e sulla pagina I Love Piné (eventi dell'Altopiano di Piné):



La riproduzione di fotografie, immagini, testi e altro materiale di proprietà intellettuale di Andrea Nardon presenti in questa pagina e messi a disposizione gratuitamente, è consentita purchè venga citata la fonte: www.altopianodipine.com. Tale concessione non vale per il materiale gentilmente donato o messo a disposizione da altri autori.


- I commenti/saluti dei visitatori -



Andrea Nardon - Tressilla   15/06/2008
Un ringraziamento va a Bruno Ioriatti che mi ha portato le foto di questa giornata in ricordo di Padre Giulio Ioriatti che in molte occasioni faceva visita a Sternigo dove era nato. E' bello vedere che nonostante la pioggia molte sono state le persone che hanno partecipato alla cerimonia.

Lore - Bedol   29/05/2009
Mi ricordava molto il frate Tac del cartone Disney di Robin Hood. Con quell'espressione fra il serio e il "discolo".Lo vedevo quasi solo una volta all'anno, alla sagra di Sternigo, ma era sempre come un discorso mai interrotto. Quando mia mamma era ricoverata a Borgo e lui era lì di "stanza", con poche parole mi ha trasmesso tutta la sua umanità ed il suo sostegno. Era uno che anche solo con uno sguardo trasmetteva tanto. Ciao Frattakkione, comportati bene lassù e tegnene 'na man sula zuca a tuti quanti. Ciao lore



- Lascia un tuo commento/saluto -
Nome:


Luogo/località: (FACOLTATIVO)


Commento:

Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
ANT76RTY9



Altopiano di Pinè - il sito della Gente di Pinè - www.altopianodipine.com