S. Messa di Ringraziamento per lo scampato pericolo
Campolongo 8 dicembre 2010

Mercoledì 8 dicembre 2010 (Solennità dell'Immacolata) nella chiesa di S.Antonio a Rizzolaga è stata celebrata dal parroco don Stefano Volani una S.Messa di Ringraziamento per lo scampato pericolo a poco più di tre mesi di distanza dalla frana che ha colpito Campolongo.

Don Stefano Volani che celebra la S.Messa di ringraziamento
Don Stefano Volani che celebra la S.Messa di ringraziamento

Una rappresentante degli abitanti di Campolongo legge una lettera di ringraziamento ai volontari
Una rappresentante degli abitanti di Campolongo legge una lettera di ringraziamento ai volontari


Durante la celebrazione una rappresentante degli abitanti di Campolongo ha letto la seguente lettera di ringraziamento:

15 Agosto 201008 Dicembre 2010
Ringraziamento


Oggi per noi è un giorno importante in quanto abbiamo la possibilità di rivedervi, alcuni di voi gli abbiamo potuti rincontrare altri no.
Con questa occasione volevamo esprimervi tutto il nostro bisogno e il desiderio di ringraziarvi per quello che avete fatto. E’ difficile dimostrarvi tutto quello che noi proviamo per voi, non ci sono parole, gesti per dirvi quanto vi siamo grati e quanto vi vogliamo bene.
Vogliamo esprimervi un pensiero che racchiude tutto il vostro impegno. Non abbiamo nessuna idea su come sarà il nostro destino, ma una cosa è certa, solo chi sarà riuscito a scoprire come servire e aiutare il prossimo potrà dirsi veramente felice. Voi potete sentirvi veramente felici per tutto quello che fate.
Sono passati più di tre mesi da quella notte. Noi eravamo nelle nostre case nei nostri letti con le nostre famiglie. Quello che è successo è noto a tutti, in quei istanti non ti rendi conto di quello che accade, non capisci cerchi solo di scappare e di metterti in salvo. In mezzo al fango fai fatica a muoverti ma tu devi devi farcela, non hai il tempo di pensare l’importante e metterti in salvo. Molte volte abbiamo sentito parlare e visto attraverso i mezzi di comunicazione disastri ma si pensa che non possa accadere proprio a te, invece può succedere a tutti, per questo vogliamo ricordare tutte quelle persone che in questi mesi sono state alluvionate e in modo particolare quella mamma che assieme al proprio bambino è stata sommersa dal fango a Massa.

Noi siamo stati miracolati non abbiamo nessuna vittima, non abbiamo dovuto cercare sotto il fango i corpi dei nostri cari, siamo vivi.

Ci preme ricordare Olivo che purtroppo il 19 agosto ci ha lasciato per raggiungere la casa del Signore, lo spavento, la paura di quei momenti hanno sicuramente contribuito alla sua scomparsa.

Volevamo ringraziare tutte le persone che per noi sono diventati fratelli – sorelle – madri – padri che sentiamo parte della nostra famiglia. Ci siamo sentiti amati, rassicurati, capiti, compresi. Noi guardavamo i vostri volti sentivamo le vostre parole il vostro calore e non ci sentivamo più soli, ed in questi momenti sentirsi parte di una comunità è molto importante.

Grazie al Sindaco Ugo Grisenti per il suo impegno, la sua professionalità, disponibilità, semplicità, presenza in tutte le fasi e per le parole di conforto che assieme a tutto il Consiglio Comunale ed ai Dipendenti hanno saputo darci, grazie.

Un grazie particolare e speciale ai nostri Angeli i Vigili del Fuoco che subito sono accorsi in nostro aiuto, lasciando le loro famiglie per venire ad aiutarci, rischiando anche la loro di vita. Vi vogliamo bene resterete sempre nei nostri cuori e permetteteci di ringraziare in modo materno chi quella notte ha preso in braccio le nostre creature e le ha portate in salvo.

Grazie a tutti coloro che da ogni parte sono arrivati per aiutarci, sostenerci, confortarci, sentiamo le vostre parole, ricordiamo i vostri volti alla fine della giornata stanchi distrutti, ma consapevoli del bene che sapete dare a chi ha bisogno. Grazie vi vogliamo bene e vi porteremo sempre nel nostro cuore.

Grazie all’Arma dei Carabinieri alla Polizia Urbana per la disponibilità e l’impegno per far in modo che tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

Grazie agli Alpini e ai Nuvola. per averci preparato un pasto caldo, regalato un sorriso e una parola di conforto.

Grazie alla Protezione Civile, al personale dei Bacini Montani, al personale della Forestale, alla Provincia, alla Croce Rossa, al Soccorso Alpino, al Nucleo Cinofilo, alle A.S.U.C., agli operatori economici, grazie a tutti per aver lavorato con grande professionalità e generosità.

Grazie a tutti gli artigiani e ha tutte le persone che hanno messo a disposizione mezzi affinche l’emergenza rientrasse il prima possibile.

Grazie ai parroci al Vescovo per averci sostenuto con la preghiera.

Grazie a tutti i volontari e a tutte le persone amici, conoscenti, parenti che ci hanno aperto le loro case, ci hanno offerto i loro letti le loro auto, ci hanno riscaldati con il loro affetto e, le loro parole ci hanno fatto sentire orgogliosi di far parte di questa comunità.

Un grazie speciale a chi ci ha ospitato e ci è stato vicino e ci è ancora molto vicino, le nostre famiglie, il bene più prezioso che ognuno di noi ha.

Vogliamo ora che si sta avvicinando il Santo Natale augurare a tutti voi e alle vostre famiglie pace, serenità, amore e un buon anno ricco di soddisfazioni.

Vi vogliamo bene e resterete per sempre nel nostro cuore.

Gli Amici di Campolongo
r.s.


Al termine della lettura della lettera sono stati consegnati dei crocefissi al Sindaco di Baselga di Pinè Ugo Grisenti in rappresentanza della amministrazione comunale, al comandante dei Vigili del Fuoco Volontari di Baselga di Pinè in rappresentanza di tutti i Vigili del Fuoco intervenuti e ad un rappresentante della Protezione Civile.


Un crocefisso viene donato al Sindaco di Baselga di Pinè Ugo Grisenti
Un crocefisso viene donato al Sindaco di Baselga di Pinè Ugo Grisenti

Un crocefisso viene donato al Comandante dei Vigili del Fuoco Volontari di Baselga di Pinè Aldo Moser
Un crocefisso viene donato al Comandante dei Vigili del Fuoco Volontari di Baselga di Pinè Aldo Moser

Un crocefisso viene donato ad un rappresentante della Protezione Civile
Un crocefisso viene donato ad un rappresentante della Protezione Civile

Una rappresentativa dei volontari che hanno lavorato nei giorni della frana
Una rappresentativa dei volontari che hanno lavorato nei giorni della frana


P
2028 visite a questa pagina

- Contenuto sponsorizzato -

Per rimanere aggiornato sugli eventi, clicca "Mi piace" sulla pagina Altopiano di Pine nel cuore del Trentino (pagina ufficiale del sito) e sulla pagina I Love Piné (eventi dell'Altopiano di Piné):



La riproduzione di fotografie, immagini, testi e altro materiale di proprietà intellettuale di Andrea Nardon presenti in questa pagina e messi a disposizione gratuitamente, è consentita purchè venga citata la fonte: www.altopianodipine.com o Andrea Nardon. Tale concessione non vale per il materiale gentilmente donato o messo a disposizione da altri autori.


- I commenti/saluti dei visitatori -



Ernesto Peterlana 08/01/2011
Ho letto la lettera di ringraziamento e mi mi sono veramente commosso. Dal lontano Brasile ho deguito passo a passo tutto il dramma che avete passato e per voi pure ho pregato. La Madonna di Piné protegga sempre la nostra Valle, della quale ho tanta nostalgia. Ernesto P (delle Piazze).



- Lascia un tuo commento/saluto -
Nome:


Luogo/località: (FACOLTATIVO)


Commento:

Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
ANT76RTY9



Altopiano di Pinè - il sito della Gente di Pinè - www.altopianodipine.com