Rotatoria di Baselga
cronostoria dei lavori

Ecco la cronostoria dei lavori della rotatoria davanti al Municipio di Baselga di Pinè.

Inaugurazione del 20 aprile 2007:

Venerdì 31 aprile 2007 ad ore 18.00 con una breve cerimonia è stata inaugurata la rotatoria di Baselga

Inaugurazione della rotatoria di Baselga




Situazione 31 marzo 2007:

In primavera è stata riaperta l'acqua della fontana, ma il 31 marzo un'improvvisa nevicata ha cambiato il paesaggio, ecco qualche foto relativa alla rotatoria di Baselga

Primo piano della rotatoria vista dal Municipio di Baselga - 31 marzo 2007
Primo piano della rotatoria vista dal Municipio di Baselga - 31 marzo 2007


La nevicata di primavera sulla rotatoria - 31 marzo 2007
La nevicata di primavera sulla rotatoria - 31 marzo 2007


La rotatoria e sullo sfondo la Chiesa Vecchia di Baselga - 31 marzo 2007
La rotatoria e sullo sfondo la Chiesa Vecchia di Baselga - 31 marzo 2007


Situazione dicembre 2006:

Arriva l'albero in mezzo alla rotatoria o meglio un'insieme di luci che formano un albero di Natale.

L'albero di Natale acceso - 13 dicembre 2006
L'albero di Natale acceso - 13 dicembre 2006


L'albero di Natale in mezzo alla rotatoria - 3 dicembre 2006
L'albero di Natale in mezzo alla rotatoria - 3 dicembre 2006


L'albero di Natale in mezzo alla rotatoria di giorno - 2 dicembre 2006
L'albero di Natale in mezzo alla rotatoria di giorno - 2 dicembre 2006


Situazione 4 novembre 2006:

L'acqua viene spenta in quanto la notte la temperatura è già di -5°C.

La fontana senza acqua - 4 novembre 2006
La fontana senza acqua - 4 novembre 2006


L'imbocco della rotatoria per chi proviene dal Lago della Serraia - 4 novembre 2006
L'imbocco della rotatoria per chi proviene dal Lago della Serraia - 4 novembre 2006


Situazione 27 ottobre 2006:

Articolo sul quotidiano L'Adige a pag.40 - Cronaca di Pergine di venerdì 27 ottobre 2006

Articolo quotidiano L'Adige - 27 ottobre 2006
Articolo quotidiano L'Adige - 27 ottobre 2006


Situazione 21 ottobre 2006:

E' arrivata l'acqua.

L'acqua nella fontana al centro della rotatoria - 21 ottobre 2006
L'acqua nella fontana al centro della rotatoria - 21 ottobre 2006


La rotatoria e sullo sfondo la Chiesa Vecchia - 21 ottobre 2006
La rotatoria e sullo sfondo la Chiesa Vecchia - 21 ottobre 2006


Situazione 14 ottobre 2006:

Proseguono i lavori: asfalto fino nella rotatoria, righe che delimitano la carreggiata, passaggi pedonali e spartitraffico definitivi.





Situazione 23 luglio 2006:

La fontana prende forma.

La fontana è quasi completa e la rotatoria inizia a prendere forma - 23 luglio 2006
La fontana è quasi completa e la rotaria inizia a prendere forma - 23 luglio 2006


Situazione 20 maggio 2006:

Dalla estero arrivano i pezzi che compongono la fontana.

Arrivano i pezzi della fontana - 20 maggio 2006
Arrivano i pezzi della fontana - 20 maggio 2006


Situazione 1 dicembre 2005:

La neve sommerge i lavori della rotatoria

La neve sommerge i lavori della rotatoria - 1 dicembre 2005
La neve sommerge i lavori della rotatoria - 1 dicembre 2005


Situazione 24 settembre 2005:

Iniziano i lavori alla fontana in centro alla rotatoria

Iniziano i lavori della fontana in centro alla rotatoria - 24 settembre 2005
Iniziano i lavori della fontana in centro alla rotatoria - 24 settembre 2005


Situazione 11 giugno 2005:

Vengono costruiti i muri che delimitano la rotatoria.

I muri che delimitano la rotatoria - 11 giugno 2005
I muri che delimitano la rotatoria - 11 giugno 2005



I muri che delimitano la rotatoria - 11 giugno 2005
I muri che delimitano la rotatoria - 11 giugno 2005


P
3423 visite a questa pagina

- Contenuto sponsorizzato -

Per rimanere aggiornato sugli eventi, clicca "Mi piace" sulla pagina Altopiano di Pine nel cuore del Trentino (pagina ufficiale del sito) e sulla pagina I Love Piné (eventi dell'Altopiano di Piné):



La riproduzione di fotografie, immagini, testi e altro materiale di proprietà intellettuale di Andrea Nardon presenti in questa pagina e messi a disposizione gratuitamente, è consentita purchè venga citata la fonte: www.altopianodipine.com o Andrea Nardon. Tale concessione non vale per il materiale gentilmente donato o messo a disposizione da altri autori.


- I commenti/saluti dei visitatori -



fc 25/10/2006
E' un'opera faraonica! Ma era davvero necessaria? Se non ricordo male lì c'è un quadrivio che collega Nogarè con Serraia, con Baselga e con Montagnaga. Non ricordo negli ultimi 50 anni un incidente della strada in quei pressi. Andrea, puoi aiutarmi a capire il significato della rotatoria? Ciao, fc

Luna - Regnana   28/10/2006
A me la rotatoria piace.
Sia perchè è una entrata decorosa di un paese bello come Baselga (vedere le prospettive delle fotografie di Andrea che non mi sembrano affatto male, anzi....), sia perchè fa rallentare qualche scalmanato che non ha ancora capito che nei centri abitati bisogna andare piano per l' incolumità di tutti, sia perchè fra poco ci sarà una vicina pensilina che farà comodo ai pendolari e non solo per aspettare i mezzi pubblici al riparo dalle intemperie, sia perchè l' acqua che zampilla è un simbolo di vita ed energia e sia perchè è vero che il gusto è soggettivo ma prima di tutto si deve dare la precedenza alla salvaguardia di tutti (la rotatoria è importantissima per questo). Quindi complimenti a chi ne è stato l' artefice ed il promotore da parte mia e da parte di tanti che la pensano come me. Ciao da Luna di Regnana.

Andrea Nardon - Tressilla   28/10/2006
Non giudico il lato estetico, ma mi chiedo se questa fontana possa rappresentare un paese di montagna. Non era meglio un bel abete come quello che è stato tagliato per eseguire il lavoro? Forse perché un albero è vivo al contrario del cemento e dell'asfalto? Inoltre mi chiedo perché in un paese dove si produce e si esporta il porfido è stata collocata una fontana fatta con del pordido importato dall'estero? (Cina o Argentina ora non ricordo) Perché poi non si è scelto un diametro minore per il centro della rotatoria al fine di agevolare l'immissione nella stessa per chi viene dal Lago della Serraia? Queste sono le domande che mi pongo alle quali nessuno fino ad ora è ruscito a darmi risposte coerenti e chiare.

Luna - Regnana   29/10/2006
Andrea, so che non la pensi come me ma ascoltami.
Nelle civiltà odierne e del passato le fontane hanno avuto e continuano ad avere un' alto valore simbolico decifrabile da chiunque. Nei miei molteplici viaggi in Italia ed all' estero ne ho sempre viste, sia in luoghi di montagna che di mare o pianura (presentissime e numerosissime nei luoghi di alto valore storico). Andrea, di abeti per fortuna sull' altopiano di Pinè ce ne sono tanti ed uno in più non credo che potrebbe essere altamente simbolico (però rispetto la tua opinione). Non so quali siano le tue fonti sul fatto che il porfido utilizzato provenga dalla Cina (ne dubito) ma se così fosse non ne sarei certamente d' accordo. Per quanto riguarda il diametro della fontana non penso sia eccessivo ma che anzi faccia necessariamente rallentare (sempre che non si vogliano fare un bel bagno) quegli irriducibili scalmanati che arrivano in prossimità della stessa "a tutta birra".
Prospetticamente poi c' è ampio respiro per potersi permettere tale diametro (le tue foto ne sono la testimonianza).
Le grandi rotatorie poi permettono un maggiore snellimento del traffico, ne favoriscono le manovre e la complessiva visibilità necessaria agli automobilisti.
L' estate scorsa poi ho potuto riscontrare vantaggio immettendomi sulla rotonda proveniendo dalla salita dei Carabinieri dove in passato (pur avendo i riflessi prontissimi ed allenati da tanti anni di guida e predisposizione all' uso della macchina) ho sempre temuto che qualcuno proveniente "a tutto gas" da Baselga potesse piombarmi addosso.
Sono state sufficientemente esaurienti le mie argomentazioni ?
Ti ringrazio comunque ancora di aver creato questo sito oltre che per passione per dare spazio a tutti noi che amiamo l' Altopiano di Pinè e zone limitrofe per esprimere le ns. opinioni. Ciao.

Andrea Nardon - Tressilla   29/10/2006
Cara Luna, si vede che per ora non vivi sull'Altopiano... i giornali locali sono stati pieni di articoli sulle proteste dei produttori di porfido pinetani... certo i muri intorno sono ricoperti di porfido locale, ma la fontana no. Perchè? Forse il porfido locale non andava bene per fare una fontana rotonda? Bastava scegliere un altra forma... Inutile poi lamentarsi che le aziende chiudono e che manca il lavoro se poi uno dei settori dell'economia dell'Altopiano viene snobbato... Un tempo non era così, anzi per ricordarlo è stato inserito il grigio del porfido nello stemma comunale.
Attenzione poi, leggi bene quello che ho scritto:
io non ho mai detto che una fontana non abbia un alto valore simbolico, ho detto che quella fontana è fuori luogo in un paese di montagna e soprattutto quale simbolo può essere per Pinè? Una fontana così l'ho vista abbastanza simile proprio l'altro giorno a Parma (piazza Vittorio Emanuele per la precisione). Cosa accomuna Parma e Baselga? Ti ricordo che sia il comune di Bedollo che quello di Baselga hanno nel proprio stemma un albero... va bene se non si vuole mettere un albero vivo, allora perchè non fare una fontana in porfido locale con in mezzo un abete in ferro battuto?
Certo proveniendo dalla salita dei carabinieri la rotatoria è comoda... ma io non ho detto questo, prova a metterti nei panni di un camion o di una corriera e fai la stretta curva per immetterti nella rotatoria provenendo dal Lago della Serraia e poi mi saprai dire...

Luna - Regnana   29/10/2006
Andrea, sei un amico ma ti rispondo (senza voler essere polemica) che al centro di una rotatoria stradale è logico ed esteticamente accettabile inserire una fontana rotonda (così mi hanno insegnato i miei anni di architettura alle superiori). Comunque siccome conosco bene gente inserita nell' ambiente delle cave chiederò delucidazioni tecniche sulle problematiche dei materiali (tipi di porfido) possibili da utilizzare per una fontana così. Se poi i camionisti e gli autisti di corriera imboccano la suddetta rotonda con una velocità adeguata non esiste nessun problema nell' affrontarla. Posso esprimere vero la mia opinione che è uguale a quella di tanti altri ? Mi stupisco però di una cosa. Ogni qualvolta a Baselga viene fatto un' opera viene immediatamente (e mi verrebbe spontaneo pensare strumentalmente) criticato in toto come è successo per lo stadio del Ghiaccio. Quando però Anesi ha vinto la medaglia d' oro olimpionica gli stessi che avevano criticato li ho visti esultare per la vittoria dimentichi del fatto che Anesi ed altri campioni come lui proprio in questa struttura si sono allenati dando lustro e risalto all' Altopiano. I miei stessi amici ai quali per anni ho detto che andavo in ferie sull' Altopiano di Pinè per la prima volta sentendo tanto nominare Anesi e Pinè hanno finalmente capito di che cosa parlavo. Ritornando alla fontana, non vorrai mica dirmi che l' entrata di prima è migliore di adesso ? A cose fatte, mi dispiace dirlo, è facile criticare. Comunque meglio questo che l' immobilismo. Io ho delle origine trentine da parte di mio padre e se anche non abito a Baselga penso di avere il diritto comunque, visto che conosco Baselga come le mie tasche, di esprimere un' opinione sperando che tu non ti senta ferito se non la penso come te. Sei comunque un' amico e spero che anche tu voglia considerarmi tale. Con amicizia. Ciao. Luna.

Luna - Regnana   29/10/2006
A proposito evviva Pinè, evviva gli abitanti di tutto l' Altopiano ed evviva anche a te che hai inventato questo sito ed hai la fortuna di abitare lì. Ciao. Luna

Andrea Nardon - Tressilla   30/10/2006
Luna, ti ricordo che gli abitanti di Pinè hanno criticato l'opera della fontana più rotatoria ancora prima che venisse eseguita, quando questa era in fase di illustrazione progettuale.
Ti prego non comportarti come i politici... stiamo parlando della rotatoria, non dello Stadio del Ghiaccio... (a proposito visto che l'hai tirato in ballo, ti ricordo che anche quest'anno il suo bilancio è in deficit...).
In generale la gente non si lamenta del fatto che vengano fatte le opere, ma che queste poi non pesino sul bilancio del comune perchè non sono state studiate bene fin dall'inizio. La fontana ad esempio è costata parecchio (se non erro l'importo è supera i due milioni di euro). Forse con gli stessi soldi si potevano sistemare tante altre strade e fare una rotatoria normale, non trovi?
Ad ogni modo di assicuro che le corriere (l'ho vissuta da passegero) ed i cammion fanno molta fatica a svoltare per imboccare la rotatoria proveniendo dal Lago della Serraia



- Lascia un tuo commento/saluto -
Nome:


Luogo/località: (FACOLTATIVO)


Commento:

Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
ANT76RTY9



Vai o ritorna alla homepage del sito dell'Altopiano di Pinè