Commemorazione dei Caduti 2009 - Baselga di Pinè
Commemorazione dei Caduti 2009
Baselga di Piné 8 novembre 2009

Domenica 8 novembre 2009 con la S.Messa celebrata a Baselga dal parroco don Stefano sono stati ricordati i caduti di tutte le guerre. Dopo la celebrazione religiosa, sotto una leggera pioggia, è partito il corteo verso il Monumento ai Caduti di Baselga di Piné dove è stata deposta una corona ed il Sindaco Sergio Anesi, riprendendo alcune frasi dette da don Stefano, ha ricordato che deve essere impegno di tutti il mantenimento della pace.
Ad ore 10 presso il Centro Congressi Piné 1000, si è tenuto il convegno Ricordiamo i caduti in Unione Sovietica 1941-1947: è stato proiettato un filmato e sono stati letti alcuni frammenti di poesie e testi scritti da chi ha vissuto quei tragici momenti. Sono stati anche ricordati i caduti dell'Altopiano di Piné ed è stato dato un omaggio ai reduci ancora in vita.

Gli Alpini presenti alla S.Messa
Gli Alpini presenti alla S.Messa


Altri rappresentanti presenti alla S. Messa
Altri rappresentanti presenti alla S. Messa


Le autorità, i Vigili del Fuoco e la gente presente alla S.Messa
Le autorità, i Vigili del Fuoco e la gente presente alla S.Messa


Il Gruppo Bandistico Folk Pinetano guida la sfilata verso il monumento ai caduti
Il Gruppo Bandistico Folk Pinetano guida la sfilata verso il monumento ai caduti


Momenti della sfilata
Momenti della sfilata


La corona in onore dei caduti
La corona in onore dei caduti


Momenti della cerimonaia
Momenti della cerimonaia


Alzabandiera in onore dei Caduti
Alzabandiera in onore dei Caduti


Molti i partecipanti nonostante la pioggia
Molti i partecipanti nonostante la pioggia


Deposizione della corona al Monumento ai caduti
Deposizione della corona al Monumento ai caduti


Monumento ai caduti
Monumento ai caduti


Il convegno Ricordiamo i caduti in Unione Sovietica 1941-1947
Il convegno Ricordiamo i caduti in Unione Sovietica 1941-1947


Vittorio, Alpino reduce dal fronte russo, premiato dal Sindaco di Baselga di Piné
Vittorio, Alpino reduce dal fronte russo, premiato dal Sindaco di Baselga di Piné


P
1746 visite a questa pagina

- Contenuto sponsorizzato -

Per rimanere aggiornato sugli eventi, clicca "Mi piace" sulla pagina Altopiano di Pine nel cuore del Trentino (pagina ufficiale del sito) e sulla pagina I Love Piné (eventi dell'Altopiano di Piné):



La riproduzione di fotografie, immagini, testi e altro materiale di proprietà intellettuale di Andrea Nardon presenti in questa pagina e messi a disposizione gratuitamente, è consentita purchè venga citata la fonte: www.altopianodipine.com o Andrea Nardon. Tale concessione non vale per il materiale gentilmente donato o messo a disposizione da altri autori.


- I commenti/saluti dei visitatori -



Andrea Nardon - Tressilla   08/11/2009
Grazie al relatore per aver raccontato e ricordato a chi fortunatamente non ha vissuto quei momenti, cosa significa combattere in guerra. Il filmato, i racconti e le testimonianze sono state molto toccanti e significative.
Un grazie va anche all'Alpino Vittorio che reduce da quelle battaglie mi ha raccontato qualche episodio che fa capire come quelli siano ricordi incancellabili dalla memoria di chi li ha vissuti e sarebbe bene che iniziative come queste vengano ripetute e portate soprattutto ai più giovani perchè solo chi conosce il proprio passato eviterà di fare errori simili nel proprio futuro ed i giovani sono il nostro futuro.

08/11/2009
Ho sempre ammirato gli Alpini in Italia e da molti e molti anni anche qui dal lontano Brasile.Commovente la cerimonia della Commemorazione; le bellissime foto lo documentano, e mi inchino al valoroso Vittorio reduce del fronte russo,e a tutti i caduti delle due grandi guerre.

Nerina - Milano   13/11/2009
Grazie Andrea del servizio sulla commemorazione degli alpini ai quali sono molto vicina avendo avuto uno zio alpino della Julia morto purtroppo sul fronte greco. Sono d'accordo che queste iniziative vengano ripetute affinchè nei giovani d'oggi sia sempre vivo il ricordo dei nostri caduti.

EMILIA - La Plata Argentina   15/11/2009
Grazie signor Nardon:conplimenti,non puo immaginare quanta nostalgia,al vedere gli alpini,e questo omenaggio.mio marito pure era alpino della Giugliavedo in questa pagina un mio qugino vittorio ioriatti.da tempo non ci vediamo ?forse a mezzo di questa pagina, puo avere i miei saluti.Nuovamente ,gli augurri e un grazie ??

Andrea Nardon - Firenze (in questo momento)   18/11/2009
Buonasera Emilia,
vedrò di portare i tuoi saluti a Vittorio!




- Lascia un tuo commento/saluto -
Nome:


Luogo/località: (FACOLTATIVO)


Commento:

Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
ANT76RTY9



Altopiano di Pinè - il sito della Gente di Pinè - www.altopianodipine.com