La Giunta Comunale incontra i Turisti di Piné 2013
Baselga di Piné 16 agosto 2013

Venerdì 16 agosto 2013 dalle 18.00 alle 20.00 presso il centro congressi Pine' 1000 il Sindaco di Baselga di Pine' dott. Ugo Grisenti assieme agli assessori comunali Giuliano Avi, Sandro Zenoniani, Walter Gottardi, Bruno Grisenti e alla presenza dei consiglieri comunali Alfonso Giovannini, Tiziano Marisa, Rinaldo Anesin e Andrea Nardon, hanno risposto alle domande dei turisti dell'Altopiano di Pine'.

I turisti presenti al dibattito
I turisti presenti al dibattito

I turisti presenti al dibattito
I turisti presenti al dibattito

I principali argomenti trattati sono i seguenti:

  • marciapiedi di Via C.Battisti: il Sindaco ha illustrato i lavori partendo dalla larghezza della sede stradale che consente ora il transito in sicurezza di corriere e mezzi pesanti senza più dover salire sui marciapiedi (come segnalato negli scorsi anni) causa le auto in sosta. Una signora con un figlio diversamente abile ha ringraziato per l'ultimazione dei lavori ed ha segnalato un problema di accesso con la carrozzina all'incrocio di via del Ferar con via C. Battisti;

    Via Cesare Battisti - marciapiedi e sede stradale
    Via Cesare Battisti - marciapiedi e sede stradale

  • parcheggi Farmacia: il Sindaco ha spiegato che si era tentata una trattativa per l'acquisizione di un area privata difronte alla Farmacia per la realizzazione di tre posti auto al di fuori della sede stradale, ma i privati non hanno voluto. Purtroppo nonostante la Farmacia sia un servizio essenziale, questa è una attività privata alla pari delle altre attività commerciali presenti in zona e pertanto non si può procedere all'esproprio per pubblica utilità. Una possibile soluzione sarà la sistemazione dei poliambulatori dove si potrebbe realizzare anche una area dedicata alla Farmacia, verrà data la disponibilità ma essendo questa una attività privata il comune non può obbligarli a trasferirsi, sarà una loro scelta. Una seconda soluzione riguarda la realizzazione del parcheggio (previsto dal 1996) dietro il condominio INA, per il quale dopo una serie di ricorsi si era giunti nell'aprile di quest'anno ad un accordo per l'acquisizione delle aree, ma la legge finanziaria dello stato ha bloccato questa possibilità sia per il 2013 che per il 2014. Ora sembra che la Provincia Autonoma di Trento possa dare una deroga a questo e quindi si potrà realizzare il parcheggio.

  • problema panchine centro Baselga e parco Serraia: una signora segnala che mancano le zone verdi e gli alberi (mentre a Verona ci sono i viali alberati dove è più fresco che a Piné) e che vuole le panchine con lo schienale al parco della Serraia. Il Sindaco risponde indicando che dove c'è lo spazio per i bambini è stato realizzata una barriera con funzione di seduta per il controllo dei bambini, mentre le panchine con lo schienale sono presenti più avanti.

    Vie del centro di Baselga - corso Roma e via Piana
    Vie del centro di Baselga - corso Roma e via Piana

    Parco Serraia
    Parco Serraia

    Parco Serraia - barriere con funzione di seduta
    Parco Serraia - barriere con funzione di seduta

    Parco Serraia - panchine
    Parco Serraia - panchine

  • lavori sul Dosso di Miola / desertificazione di Baselga: viene segnalata una preoccupante desertificazione di Baselga riferendosi in particolare ai lavori sul Dosso di Miola. L'assessore Bruno Grisenti risponde che i lavori sono per riportare quelle aree a prato e a pascolo come erano un tempo e l'obiettivo è quello di ottenere lo stesso risultato della zona di Sternigo che è stato molto apprezzato sia dai turisti che dagli abitanti. Occorre poi tenere presente che alle spalle dell'abitato di Baselga è presente un polmone verde.

    Dosso di Miola
    Dosso di Miola

    Sternigo - areee a prato/pascolo
    Sternigo - areee a prato/pascolo

    Parco Serraia
    Parco Serraia

  • nuova spiaggia sul lago della Serraia: viene illustrata dal Sindaco la nuova area a spiaggia sul Lago della Serraia realizzata attraverso l'acquisizione dei terreni tramite perequazioni.

    Lago Serraia - nuova spiaggia
    Lago Serraia - nuova spiaggia

  • capitello e problemi incrocio: il Sindaco illustra i lavori di spostamento del capitello che verrà arretrato di 12m e nel lato opposto verrà realizzato un portico nell'angolo dell'albergo Serraia.

    Spostamento Capitello Lago Serraia
    Spostamento Capitello Lago Serraia

  • illuminazione parcheggio pubblico: un signore chiede l'illuminazione di un parcheggio pubblico vicino alla casa dove trascorre le ferie in quanto ha già avuto danni alla macchina in passato. Il Sindaco risponde che ha già verificato il problema dicendo che era previsto già da parecchi anni ma che non è mai stato realizzato e si è impegnato a farlo.

  • manutenzione strade: una signora chiede la sistemazione di alcune strade a cubetti in quanto è caduta. Il Sindaco risponde che sono in previsione la sistemazione delle strade e che già in quest'ultimo anno sono state effettuati tanti lavori di sistemazione delle strade per un importo superiore ai 500mila euro.

  • rumori : una signora segnala problemi di rumori dei ragazzi con i motorini e delle botole stradali. Il sindaco risponde che alcune botole verranno sostituite e per non creare disagi i lavori non vengono fatti in estate.

  • sistemazioni aree private: un signore segnala dei problemi di manutenzione a Miola su aree private. Il Sindaco risponde che non è possibile fare dei lavori pubblici su aree private.

  • parco Miola mancanza di scorrimano: un signore segnala la mancanza di uno scorrimano nella discesa dal parco di Miola. Il Sindaco risponde che assieme a chi (Claudio Moser) gestisce le persone dell'azione 19 verificherà la fattibilità dell'opera. Ringrazia lo stesso Claudio Moser per gli ottimi lavori svolti nella manutenzione delle strade.

  • mancanza metano in alcune zone: un signore segnala la mancanza del metano in alcune zone. L'assessore Bruno Grisenti risponde che la rete iniziale del metano copriva tutta una serie di luoghi. L'amministrazione dove interviene per altri lavori pubblici provvede a realizzare nuovi tratti di metanizzazione. L'assessore ricorda che occorre che più utentenze delle zone interessate facciano domanda a Dolomiti Rete.

  • realizzazione marciapiedi in porfido: un signore chiede di fare dei marciapiedi in porfido. Il Sindaco risponde dicendo che i costi di realizzazione dei marciapiedi in porfido è notevolmente superiore a quelli in asfalto e poi c'è il problema dello sgombro neve (i cubetti rendono difficile l'asporto della neve e le lame di sgombro tendono a portare via i cubetti rendendo di fatto necessario il rifacimento dello stesso) e pertanto si limitano la realizzazione dei marciapiedi in porfido solo nei centri delle varie frazioni.

  • acquapark: un signore chiede se verrà fatto l'acquapark, visto che questo doveva essere differente dagli altri limitrofi. Il Sindaco risponde che la situazione è in stallo. Il comune ha predisposto la variante progettuale per un risparmio energetico (utilizzo dell'acqua in uscita dallo Stadio, pannelli solari e fotovoltaci, eliminazione della piscina esterna). L'azienda vincitrice dell'appalto ha dichiarato il concordato preventivo e si stanno attendendo gli esiti di questo per capire come procedere.

  • illuminazione antica pieve di Baselga: una signora chiede se e' possibile mettere un faro che illumini la chiesa.

  • problema automobili: una signora dice che Baselga è ostaggio delle automobili che vanno sui marciapiedi e che passano anche quando c'è zona pedonale in Corso Roma. Segnala anche il problema delle bici che si muovono a velocità sostenuta. Il Sindaco risponde che sta facendo il possibile per far rispettare le regole e non far parcheggiare sui marciapiedi: sono state messe anche delle fioriere proprio perchè le persone non capivano che i marciapiedi servono per i pedoni, i passeggini e per la mobilità delle persone diversamente abili. Per valorizzare e rendere piu' vivibile il centro e' stato portato il mercato in centro e realizzata in alcuni giorni corso Roma come zona pedonale dove le famiglie possono muoversi con sicurezza. Occorre che le persone si abituino a fare qualche metro a piedi. Un'altra signora dice che quando arriva in vacanza in Pine' lascia la macchina a casa e si muove a piedi.

    P
    2368 visite a questa pagina

    - Contenuto sponsorizzato -

    Per rimanere aggiornato sugli eventi, clicca "Mi piace" sulla pagina Altopiano di Pine nel cuore del Trentino (pagina ufficiale del sito) e sulla pagina I Love Piné (eventi dell'Altopiano di Piné):



    La riproduzione di fotografie, immagini, testi e altro materiale di proprietà intellettuale di Andrea Nardon presenti in questa pagina e messi a disposizione gratuitamente, è consentita purchè venga citata la fonte: www.altopianodipine.com o Andrea Nardon. Tale concessione non vale per il materiale gentilmente donato o messo a disposizione da altri autori.


    - I commenti/saluti dei visitatori -



    bimbatti fausta - poggio rusco (mantova)   24/08/2013
    il parco della serraia è brullo senza alberi, le panchine sono tutte al sole e quindi sempre deserte, le poche all'ombra sono prese d'assalto, lo preferivo com'era prima,spero in un miglioramento

    mario rossi 26/08/2013
    in quanto ad alcuni quesiti posti dai turisti si può essere d'accordo, ma che a Verona sia più fresco che in Pinè, mi sorge qualche dubbio, poi in quanto alla desertificazione, un plauso alla giunta per il progetto a pascolo della area suddetta, e forse quei signori non si rendono conto che Baselga è in mezzo al verde e ai boschi...forse qualcuno parla senza capire dove si trova e veri problemi non li vede, grazie ancora all'amministrazione di Baselga che nonostante i tagli stà facendo il possinbile, non solo per i turisti, ma anche per i residetni, c'è ancora molto da fare ma penso che con l'aiuto di tutti, soprattutto della comunità stessa molto sif arà, il bello è bello per tutti..Mario Rossi, uno di voi, uno di noi, uno per tutti

    27/08/2013
    non volevo essere scortese con il mio commento, per me Baselga è un posto bellissimo,io abito in un luogo di pianura dove nei campi non ci sono alberi, ma solo una piatta distesa, e quando vengo nella mia piccola casetta di Vigo, mi sento in paradiso,però se sentite il desiderio di vedere la collina di Miola a prato come era una volta,ben vengano i prati! spero di vederci pascolare le mucche, come a Sternigo!



    - Lascia un tuo commento/saluto -
    Nome:


    Luogo/località: (FACOLTATIVO)


    Commento:

    Codice antispam da copiare nella casella accanto prima dell'invio del messaggio:
    ANT76RTY9



    Altopiano di Pinè - il sito della Gente di Pinè - www.altopianodipine.com